Emerso da un profondo non molto pro-fondo

ANNOTAZIONI CONTEMPORANEE

Annotazioni contemporanee è arte contemporanea, itinerante, nel tempo, sezione del progetto Trabocchi libri e rose; ecco, l’ arte visiva come concetto di visione “altra” rispetto alla quotidiana visione del mondo.

Emerso da un profondo non molto pro-fondo è il titolo della mostra. “Mare, guardare oltre, profondità ed emersione”, queste le parole chiave che gli artisti invitati a partecipare hanno dovuto considerare meditando al lavoro da presentare. Quante realtà oggettive emergono dal mare e quante ne lasciano le maree nei continui movimenti dell’acqua, instancabilmente.  Siamo effettivamente attenti a lasciare segni del nostro divenire come fa il mare? E quanti hanno la capacità e la voglia di osservare e prendere con l’attenzione dovuta i particolari messaggi lasciati? Gli artisti mostreranno le loro testimonianze, la loro osservazione, il loro “raccolto”; condivisione, come ri-cambio di disinteressato piacere.

I modi per raccontarsi possono essere tanti, basta racchiuderlo in uno scatto fotografico, in un video, in un’idea espressa su una tela, in una scultura, in un’installazione, o in poche parole che magari fanno anche poesia. E nel gesto, l’uno si dona all’altro al pari, giustificando i livelli con il proprio fare, artista e fruitore. Il tutto deve solo condurre alla necessità di confronto, perché è fondamentale quando si aspira a una crescita culturale. Altro fondamento di questa mostra è il legame con il territorio, così il mare, così gli artisti, siamo tutti il documento di questi luoghi, per appartenenza o scelta. Ognuno rapportandosi ad una propria dimensione spaziale: Mareaperto – Terraferma – Battigia, e lo sguardo cambia, si differenzia per conoscenza.

Artisti
Mareaperto: Fabrizia Arduini, Lucilla Candeloro, Mandra Cerrone, Antonio Lucifero
Terraferma: Michele Montanaro, Giuseppe Muzii, Ettore Altieri.
Battigia: Miriam Tetiviola, Giovanni Colaizzi, Annalisa Di Carlo, Giuseppe D’Antonio.